Collezione Bartolini - Pubblicazioni a stampa

Pubblicazione a stampa (libro) illustrata: "Logge di Rafaele in Vaticano", Parte I.

Numero Scheda
00003692
Ubicazione Corrente
Palazzo Fraternita dei Laici, Arezzo, Via Vasari, 6
Appartenenza
Raccolta: Collezione Bartolini
Proprietario: Fraternita dei Laici, Arezzo
N. inventario (corrente)
2470 (I-XIX)
Definizione Tipologia
Pubblicazione a stampa.
Tipologia Specifica dell'oggetto
Oggetto Complesso
Posizione:
Quantita':
Titolo
Le Loggie di Raffaele in Vaticano. Tav. 18. P. I.
Iconografia Soggetto:
Ornati delle logge di Raffaello in Vaticano,1772-1776.
Riferimenti altre opere
Autori
Ottaviani Giovanni - incisore
Volpato Giovanni Battista - incisore
Savorelli Gaetano - Pittore
Camporesi Pietro - Disegnatore
Teseo Ludovico - Disegnatore
Luogo Edizione
Roma
Datazione
1772
Dati Tecnici
DESCRIZIONE OGGETTO:

Carte: 19; misure: 530x1190; guardie: iniziale e finale; bianche: assenti; numerazione: assente.
Legatura: data :XIX; coperta: rigida, piena; materia: piatti in cartone ricoperto da tela marrone.

CONTIENE :
La I parte della pubblicazione a stampa de “Logge di Rafaele nel Vaticano ", Roma, M. Pagliarini, 1772-1776; costituita da 1 pagina di testo a stampa (RECTO/VERSO), incollata nel verso a finestra lungo i margini +1 frontespizio incollata nel verso a finestra lungo i margini, inciso all’acquaforte con “Loggie di Rafaele nel Vaticano” + 2 tavole illustrate incise all’acquaforte (Lastra: 760x444) con Veduta frontale di portali (nell’inciso, in alto a destra A-B) + 14 tavole illustrate incise all’acquaforte tirate direttamente sulla pagina su 2 o 3 fogli giuntati latitudinalmente (Lastre: 198x355; 260x320), numerate progressivamente nell’inciso, in alto a destra (Num. I-XIV) con la riproduzione degli ornati dei pilastri delle Logge affrescate da Raffaello.

ISCRIZIONI:
CARTELLINI: Nel piatto superiore al centro è stato incollato il cartellino stampato "COLLEZIONE ARTISTICA BARTOLINI/catalogo/Num. progress. 202 sez. VII N. […] 41”; Nel piatto superiore al centro è stato incollato un cartellino in pelle con iscrizioni a stampa in oro: “LOGGIE DI RAFFAELLO/NEL VATICANO/TAVOLE 18. P. I.”, al di sopra dell’iscrizione in oro, manoscritta a lapis, all’interno di un cerchio: “50”; Nel piatto superiore in basso a destra, è stato incollato un cartellino circolare stampato "36i”.

TIMBRI:
Timbro ”Collezione Artistica Bartolini”: 1 nel recto della c. 19.
Timbro "Fraternita dei Laici": 1 nel piatto superiore, in basso a sinistra; ripetuto 18 volte nel recto delle carte.

FILIGRANE: n.1 ; filigrana con agnello pastorakle con bamdiera all'interno di scudo sagomato (c. 3).
Timbri
Fraternita dei Laici
Collezione artistica Bartolini
Filigrane
vedi dati tecnici.
Stato di Conservazione
Mediocre
La coperta presenta mancanze lungo i margini e i bordi. Le carte internamente presentano ingiallimento, piegature, strappi e foxing diffuso.
Notizie storico Critiche
L’opera  “Logge di Rafaele nel Vaticano ", usci’ in tre volumi tra il 1772 ed il 1776, e fu il frutto della collaborazione tra il pittore Gaetano Savorelli, l’architetto Pietro Camporesi e l’incisore Giovanni Ottaviani per la prima parte, cui dal 1772 si aggiunsero Ludovico Teseo e il Volpato, che firmarono le tavole della terza parte, raffigurante i pilastri. L’intervento di Volpato, che assunse in certo senso la direzione dell’opera legando il suo nome all’impresa, costituisce il motivo del suo trasferimento a Roma, probabilmente chiamato da Clemente XIV (1769 - 1774). Le tavole del Volpato, incise tra il 1774 ed il 1776 con la collaborazione del Teseo che si occupava dei rilievi, riproducono con grande libertà traduttiva i dodici contropilastri della Loggia. La scarsa visibilità della parte inferiore dell’affresco spinse l’artista ad applicare integrazioni di fantasia, come nel caso di alcuni pilastri dove sono inseriti elementi decorativi desunti dalle bordure di alcuni arazzi vaticani. Ciò non impedì tuttavia le vasta ed immediata risonanza che ebbe la raccolta, che costituì un importante repertorio figurativo da cui attingere motivi di decorazione, contribuendo al grande successo dei temi grotteschi del periodo neoclassico.

Nella Collezione Bartolini è presente il I volume (inv. n. 2071) della suddeta raccolta vedi rif. orizzontale.

< Torna all'indice