Borse di Studio

Borse di studio. Disposizioni testamentarie [08/02/2011]

In ossequio alle disposizioni dei molti Benefattori e compatibilmente con le proprie risorse economiche, la Fraternita dei Laici conferisce borse di studio in favore di:

a) un laureato in medicina e chirurgia, in ottemperanza al testamento del Prof. Benedetto Sabatini del 12 marzo 1828;
b) uno studente dell'Istituto Agrario "A.Vegni" delle Capezzine di Cortona, in ottemperanza al testamento del Conte Pietro Onesti del 23 marzo 1827;
c) un laureato in Pedagogia e Psicologia o Sociologia in ottemperanza alle volontà testamentarie Burroni-Bezzi rispettivamente del 6 agosto 1901 e del 6 ottobre 1921;
d) bandisce un concorso biennale tra giovani laureati da non più di tre anni e domiciliati in una delle Province della Toscana, per le due opere ritenute migliori nel campo delle scienze agrarie considerate sotto tutti gli aspetti, tecnico, economico, sociale, in ottemperanza al dettato testamentario del Conte Giovan Battista Occhini del 1964;
e) eroga annualmente sovvenzioni e sussidi a famiglie residenti nel Comune di Castiglion Fibocchi in stato di comprovato disagio economico allo specifico scopo di assicurare l'esercizio allo studio dei propri figli, purché¦ meritevoli, in ottemperanza al dettato testamentario del Conte Giovan Battista Occhini del 1964;
f) da alcuni anni eroga annualmente assegni studio in favore di studenti meritevoli delle scuole medie inferiori cittadine.


< Torna all'indice